logofhip.png logodebby.png logoconi.png 
Campionati Italiani Indoor 2009 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
mar 24 febbraio 2009

Da qualche giorno rientrati dalla difficile trasferta dei Campionati Italiani Indoor svolti a Salsomaggiore Terme (PR), nel palazzetto dello sport "Cotonella" nei giorni dal 12 al 15 Febbraio 2009 e per la DEBBY ROLLER TEAM si tirano le somme della prima competizione annuale con un risultato al di sotto delle aspettative.

Il Campionato è iniziato in salita sin dal primo giorno di prove, visto che non si riusciva a trovare il giusto assetto gara, principalmente con la scelta delle ruote, correndo su una superficie in parquette, che ha creato non pochi problemi al tecnico Andrea Farris ed ai suoi atleti, per la variazione di tenuta che ha avuto la superficie di gara con il passar del tempo.

200dscn3952200.jpgIl primo giorno di gara è iniziato con le gare sprint, la Debby Roller Team ha schierato nella categoria Juniores maschile il Vice-Campione Italiano Indoor uscente della categoria Allievi, l'atleta Tereshchenko Vladislav (chiamato Vlad). Il nostro forte atleta Ucraino è uscito con una deludente prestazione con uno scarso 35.90 per concludere i 3 giri per la distanza di 300mt. Vlad purtroppo oltre ad una scarsa preparazione tecnica e atletica non costruita nel periodo invernale ed oltre ad una scelta errata delle ruote, problema che l'ha accompagnato per tutta la durata del campionato, ha pagato lo scotto del cambio di categoria, asperità che tutti gli atleti di primo anno, subiscono fortemente.

Il secondo giorno è quello degli atleti fondisti ed in pista vengono schierati nella difficile categoria200dscn3940200.jpg Allievi maschile con i body neri, l'atleta 4 volte Campione Italiano uscente (di cui 2 proprio Indoor 2008) Stefano Mareschi ed il suo compagno Matteo Mazzarani. Mareschi per la prima volta in una gara a punti dei 3000mt arriva 8° pur con una mediocre preparazione atletica invernale alle spalle, dovuta da un'inadeguato impianto d'allenamento per la stagione fredda e piovosa e da un problema fisico che ha concluso di rovinare la fase di rifinitura della preparazione a ridosso del primo Italiano del 2009. A peggiorare le cose sono state ancora una volta, la scelta delle ruote, che in prova sembravano essere performanti e facevano sperare per un buon assetto di gara, mentre nel giorno della prima batteria sembravano aderire troppo, con il conseguente cambio nelle prove successive e ritardi nell'adattamento. Anche per lui ad aggravare ancor di più la situazione è quella di trovarsi primo anno di categoria, stessa difficoltà di trovare atleti 1 anno più grandi già descritta per il nostro Vlad. Delusione invece per Matteo Mazzarani che nella 3000 a punti ha portato a casa uno sciapo 28° posto tratto, anche lui da una scarsa preparazione invernale ed una scelta errata delle ruote, evidentemente piantato a terra da una mescola con eccessivo grip. La nota negativa è dovuta da un evidente scarso impegno nel cercare soluzioni in corsa per riparare ai danni.

200dscn3924200.jpgIl terzo giorno tutti in pista, visto che è la gara intermedia e sicuramente la più rappresentata per tutte le categorie. La 1000mt in linea migliora le cose un pò per tutti, risolti i problemi con le ruote, rimangono evidentemente quelli della non eccelsa preparazione atletica, ma gli atleti della Debby Roller Team nonostante i problemi onorano i colori della loro squadra in primis con Stefano Mareschi che guadagna una posizione rispetto alla gara a punti, tagliando la riga del traguardo al 7° posto e con un sorprendente risveglio di Matteo Mazzarani che taglia al 19° su 65 atleti. Lieve miglioramento anche per Vladislav Tereshchenko, pur al di sotto delle sue potenzialità, che conclude con un 31° posto.

L'allenatore Andrea Farris è comunque fiducioso e trae note positive da un campionato che alla vigilia si preannunciava difficilissimo ed insidioso, ma grazie alla forza di volontà e spirito di adattamento dei propri atleti sono riusciti a concludere dignitosamente un Campionato Italiano Indoor di alto livello, basti pensare che Stefano Mareschi nonostante i problemi avuti è arrivato 2° tra gli atleti di 1° anno della sua categoria in entrambe le gare e che Mazzarani e Tereshchenko sono al 40% del loro condizione ottimale.

Il tecnico Farris dichiara 'Con questi atleti ci possiamo divertire ai prossimi Campionati Italiani outdoor strada e pista. Hanno tutte le potenzialità per inserirsi nelle primissime posizioni'.

Nel frattempo la Società consapevole che molti risultati non sono venuti per colpa di carenze delle proprie strutture, si stà impegnando per far migliorare gli impianti già per la prossima stagione, per mettere nelle migliori condizioni e dar modo ai propri atleti di prepararsi per qualsiasi evento nazionale e internazionale.

Foto e Risultati

 

 
< Prec.   Pros. >