logofhip.png logodebby.png logoconi.png 
Storia
Indice articolo
Storia
Pagina 2
Pagina 3


Nel 2001 un nostro piccolo atleta Edoardo Sanmartin, diventa il numero uno della categoria giovanissimi, vincendo uno dei trofei più importanti di carattere nazionale italiano la XVII edizione del Trofeo Martiri di San Leopoldo a Marina di Grosseto.

Nel 2004 un proprio atleta di nome Radoslaw Maciulewicz è stato chiamato dalla sua nazionale di appartenenza (POLONIA) per partecipare ai campionati del mondo, conquistando il primato della sua Nazione e ottenendo il miglior piazzamento che un nazionale polacco avesse mai ottenuto nella storia del pattinaggio al campionato del mondo nella categoria assoluta (Seniores).

Nel 2005 ancora Radoslaw Maciulewicz, va a vincere il Campionato Nazionale in Polonia in ben due specialità e si riconferma il pattinatore più forte della Polonia. Successivamente di conseguenza viene convocato a partecipare ai Campionati d’Europa effettuati in Germania.

Nel 2006 Giuseppe Forense ottiene il 10mo posto assoluto al Trofeo internazione denominato “Terras do Infante” effettuato in Portogallo e nello stesso ottiene il 12mo posto nella mezza maratona, piazzandosi come migliore italiano della competizione.
Nello stesso anno e allo stesso trofeo internazionale all’età di 10 anni Stefano Mareschi ottiene il primato stravincendo con largo margine, la manifestazione intercontinentale.
Inoltre sempre lo stesso nostro piccolo STEFANO MARESCHI vince il “Trofeo Bruno Tiezzi” equivalente al TITOLO ITALIANO della sua categoria (Esordienti 10-11 anni) nella sua specialità il fondo, nei metri 800, il primato è doppio perché per la prima volta un atleta della nostra squadra raggiunge la vetta d’Italia nella propria categoria.
Sempre al Campionato “Trofeo Bruno Tiezzi” abbiamo una sorpresa nelle file femminili la Giovanissima Ilaria Fantozzi ottiene il 5° posto nei mt.800 nella competizione più alta in Italia della sua categoria.
Stefano Mareschi non soddisfatto a stagione agonistica conclusa e più precisamemte nel mese di Ottobre dello stesso anno va a vincere in Spagna al Trofeo internazionale chiamato “XVIII Trofeo Astur Patin” due gare con distanze di gara insolite per un’atleta della sua categoria, vale a dire metri 2000 e metri 4000